Evento: Antonio Salinari. Piccole Utopie
16/02/2018 - 19/02/2018
0 0
Effettua l'accesso per inserire un commento
0/0 Commenti
Inserzionista
Dettagli
Data di inserimento: 08/02/2018 - 0:38
Luogo: Genova (GE) - Liguria
Data di inizio: 16/02/2018
Data di fine 19/02/2018
Descrizione
Dal 16 al 19 febbraio 2018, personale di Antonio Salinari, un manager dell’informatica che diventa scultore realizzando opere con un’anima tecnologica e legni di alto pregio.

Giunta alla 14ª edizione, nel padiglione Blu del polo fieristico genovese la mostra-mercato d’arte moderna e contemporanea Arte Genova pone i riflettori su nuovi talenti a fianco dei grandi maestri.

Nuovo volto dell’arte contemporanea, Antonio Salinari, rappresentato dall’équipe di Sabrina Falzone, critico e storico dell’arte, esporrà per l’occasione una raffinata selezione di opere create assemblando frammenti: simbolo dell’esigenza da parte dell’uomo di raccogliere i cocci dello sgretolamento del senso per tentare di costruire nuovi valori di riferimento.
Una peculiarità della sua scultura sta nell’evoluzione di questi frammenti, legni policromatici provenienti da tutto il mondo, metafora del reciproco assorbimento di culture e saperi (la “creolizzazione” di Edouard Glissant).

Espressione di questo percorso sono i bambini multietnici: mix di tecnologia e saper fare e allo stesso tempo messaggeri di significati accessibili. Ognuno di noi può intuire i loro gesti o immedesimarsi in uno di quei bimbi: aperto, fantasioso, entusiasta, ingenuo, sensibile verso l’ambiente…

E’ l’esortazione a liberare il bambino nascosto dentro di noi.

Fiera di Genova
Piazzale Kennedy, Genova
Padiglione Blu – Stand n° 110
Vernice giovedì 15 febbraio 2018 ore 18 (ingresso ad invito)
Expo: 16,17,18,19 febbraio 2018
ven, sab, dom 10.00 – 20.00
lun 10.00 – 13.00
www.antoniosalinari.it – www.sabrinafalzone.info
Video:
https://www.youtube.com/watch?v=gflPJqQvA_4&t=93s
Altri eventi dell'inserzionista
Antonio Salinari. Arte Padova: può la tecnologia liberare il bambino che abbiamo dentro?
09/11/2017 - 13/11/2017
Padova (PD) - Veneto
Inserito da Sabrina Falzone
Antonio Salinari. Arte Padova: può la tecnologia liberare il bambino che abbiamo dentro?

Dal 10 al 13 novembre 2017, personale di Antonio Salinari, un manager dell’informatica che diventa scultore realizzando opere con un’anima tecnologica e legni di alto pregio.

Giunta alla 28ª edizione, nel primo padiglione del polo fieristico padovano la mostra-mercato d'arte moderna e contemporanea Arte Padova pone i riflettori su nuovi talenti a fianco dei grandi maestri.

Nuovo volto dell’arte contemporanea, Antonio Salinari, rappresentato dall’équipe di Sabrina Falzone, critico e storico dell'arte, esporrà per l’occasione una raffinata selezione di opere create assemblando frammenti: simbolo dell’esigenza da parte dell’uomo di raccogliere i cocci dello sgretolamento del senso per tentare di costruire nuovi valori di riferimento.

Una peculiarità della sua scultura sta nell’evoluzione di questi frammenti, legni policromatici provenienti da tutto il mondo, metafora del reciproco assorbimento di culture e saperi (la “creolizzazione” di Edouard Glissant).

Espressione di questo percorso sono i bambini multietnici: mix di tecnologia e saper fare e allo stesso tempo messaggeri di significati accessibili. Ognuno di noi può intuire i loro gesti o immedesimarsi in uno di quei bimbi: aperto, fantasioso, entusiasta, ingenuo, sensibile verso l’ambiente…

E’ l’esortazione a liberare il bambino nascosto dentro di noi.

Padova Fiere
Via Niccolò Tommaseo, Padova
Padiglione 1 – Stand n° 100
Vernice giovedì 9 novembre 2017 ore 18 (ingresso ad invito)
Expo: 10, 11, 12, 13 novembre 2017
ven, sab, dom 10.00 – 20.00
lun 10.00 – 13.00
www.antoniosalinari.it - www.sabrinafalzone.info
Roma in Arte 2018
05/05/2018 - 11/05/2018
Roma (RM) - Lazio
Inserito da Sabrina Falzone
Roma in Arte 2018
Mostra Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Dal 5 all’11 maggio 2018
Vernissage informale: Sabato 5 Maggio dalle ore 18 alle 20
Presso Galleria Arte Borgo

Espongono gli artisti: Prolog (Constantin Flondor, Horea Pa?tina, Mihai Sârbulescu, Valentin Sc?rl?tescu, Matei L?z?rescu, Christian Paraschiv), Cinta Agell, Tove Andresen, Antonella Argiroffo, Esther Arnuelos, Bruno Caviola (1937-2017), Susana Cirille, Rosalia Colomer, Memo Fornasari (1910-1982), Frans Frengen, Esperanza Garcia, Fina Gimenez-Checa, Clara Gracia, Günther K”, Higuera, Stefano Iosca, Luca Marchetti L M Art, Alicia Miner, Nietto, Tony Priolo (1925-2010), Roberto Re, Julio Saldaña Manero, Stefano Sandri, Roswitha Schablauer, Ana Solanas, Georgeta Stefanescu, Stefania Zini


“Roma in Arte” è un evento realizzato in collaborazione con Galeria Romana di Bucarest, con Galleria Arte Borgo di Roma e con il gruppo artistico spagnolo Art Nou.
Sono trascorsi nove anni dall’ultima esposizione curata nella capitale da Sabrina Falzone presso il Caffè Letterario e con questo ritorno nella Galleria Arte Borgo di Roma si intende creare una nuova sinergia creativa ed organizzativa senza barriere geografiche, perché nel progetto artistico "Roma in Arte" le sinergie italiane, spagnole e romene si sono mosse sincronicamente.
Il gruppo Prolog è rappresentato dalla Galeria Romana di Bucarest, la più importante galleria d’arte della Romania che vanta artisti di eccellente levatura tra i migliori della nazione romena come Constantin Flondor, Horea Pa?tina, Mihai Sârbulescu, Valentin Sc?rl?tescu, Matei L?z?rescu e Christian Paraschiv. Di origine romena, con un curriculum internazionale, è l’artista Georgeta Stefanescu, audace nell’impiego di materiali in plastica e non solo.
Il gruppo Art Nou rappresenta l’estro e l’espressività artistica della Spagna ed è composto da Cinta Agell, Esther Arnuelos, Susana Cirille, Rosalia Colomer, Esperanza Garcia, Fina Gimenez-Checa, Clara Gracia, Higuera, Alicia Miner, Nietto e Ana Solanas.
La mostra annovera tre maestri della storia dell’arte del Novecento come Memo Fornasari (1910-1982), Tony Priolo (1925-2010) e Bruno Caviola recentemente scomparso (1937-2017) a confronto con una ricca selezione di nomi dell’arte contemporanea europea: Tove Andresen, Frans Frengen, Günther K”, Julio Saldaña Manero e Roswitha Schablauer.
La creatività italiana è, invece, rappresentata dagli artisti Luca Marchetti L M Art, Roberto Re, Stefano Iosca, Antonella Argiroffo, Stefania Zini e Stefano Sandri.


Info:
Galleria Arte Borgo
Borgo Vittorio 25 - ROMA
Orari di apertura: lunedì dalle 15 alle 19, da martedì a venerdì dalle 11 alle 19, sabato dalle 10 alle 13, chiuso domenica
www.sabrinafalzone.info
Eventi che potrebbero interessarti
Antonella Magliozzi espone alla XII Edizione di Arte sotto i Portici - Bologna
15/05/2015 - 17/05/2015
Gaeta (LT) - Lazio
Inserito da Ivan Giampetruzzi
L’artista di Gaeta Antonella Magliozzi prenderà parte nella città di Bologna alla XII Edizione della rassegna d’arte contemporanea “ARTE SOTTO I PORTICI”, organizzata dall’omonima Associazione.
Alla mostra “a cielo aperto” parteciperanno oltre duecento artisti provenienti da tutto il mondo. L’esposizione interesserà più punti del territorio del capoluogo emiliano: Portici di Piazza della Mercanzia, Strada Maggiore, Via Santo Stefano, Via Farini, Piazza Calderini e Piazza Cavour.
La rassegna, patrocinata dal Comune emiliano e da alte istituzioni nazionali e internazionali, sarà arricchita con lo svolgimento di numerosi eventi collaterali, concludendosi con la lectio magistralis del prof. Vittorio Sgarbi che avrà luogo domenica 17 maggio, ore 18, in Piazza Galvani.
Antonella Magliozzi è onorata di partecipare a un evento artistico di così alto pregio e lo fa con uno spirito empatico, evidenziando: “sono lieta, come presidente dell’associazione di promozione sociale I Graffialisti, organizzatrice del meeting artistico ‘on the road’ denominato Open Gallery Indipendenza, di portare a Bologna, accanto a tanti artisti provenienti da ogni angolo del mondo, la bandiera artistica della città di Gaeta e del suo golfo, che mi onoro di rappresentare con le considerazioni che acquisisco da parte di critici e pubblico qualificato”.
La conferenza stampa di presentazione dell’evento è prevista per il giorno 15 maggio, ore 11, presso il Palazzo Comunale D’Accursio, alla quale interverranno:
Virgilio Merola, Sindaco di Bologna;
Andrea Cangini, Direttore de Il Resto del Carlino;
Mario Caligiuri, Presidente di Culturalia Adnkronos;
Bruno Cinanni, Presidente dei Club Unesco dell’Emilia Romagna;
Enrico Rizzo, Presidente Provinciale dell’ASPPI;
Francesco Cordua, Presidente Associazione Arte Sotto i Portici.
Gli interessati possono acquisire maggiori informazioni sulla manifestazione sul sito dell’Associazione organizzatrice www.artesottoiportici.it
Contrapposizioni
03/07/2014 - 20/07/2014
Aquileia (UD)
Inserito da Rodolfo Lepre
COMUNICATO STAMPA
Il Giorno 3 di luglio alle ore 19,30, a Palmanova (UD) presso la Loggia della Gran Guardia, è prevista la vernice di inaugurazione della mostra personale dell’artista Rodolfo Lepre dal titolo “Contrapposizioni”. L’evento è organizzato dall’ Associazione Pro Palma in collaborazione con il Comune di Palmanova (Ud) ed il Patrocinio della Provincia di Udine; parteciperà, con presentazione di saggio critico sulle opere dell’artista, il noto Critico d’Arte Dr. Giancarlo BONOMO.
L'esposizione sarà aperta dal 4 al 20 luglio dalle ore 17.00 alle 21.00 ed il lunedì anche dalle 10.00 alle 12.00.
La mostra avrà fulcro nelle opere dell'ultimo periodo dell'artista sul tema: "Contrapposizioni -L'enigma degli opposti", opere materiche, tutte giocate sul contrasto di elementi simili, alternativi e contrapposti tra loro, che privilegiano l'uso della materia nella tonalità dei bianchi e dei neri, con inserti scavati e riportati con pigmenti a fondo oro su bianco o fondo rosso su nero.
“Contrapposizioni” quale metafora della nostra società e dei contrasti che ne derivano quando queste non sono governate; si trasformano spesso in tragedia, una di queste compie proprio ora cento anni, questo è un modo per ricordare, in modo concettuale, riflessivo ma anche critico, i nostri limiti.
Le opere di questo periodo, in quantità organica, vengono esposte per la prima volta in Regione; alcune singole opere del ciclo sono state esposte recentemente in eventi d’arte a Genova e Milano.
L’evento è stato possibile con il sostegno ed il contributo di diversi soggetti economici privati, citati nel catalogo della mostra.

26 Giugno 2014