Evento: La Ceramica Francesco De Maio decora il “Pointillisme” di Alessandro Mendini.
27/07/2018 - 20/10/2018
0 0
Effettua l'accesso per inserire un commento
0/0 Commenti
Inserzionista
Dettagli
Data di inserimento: 19/07/2018 - 8:23
Luogo: Anacapri (NA) - Campania
Data di inizio: 27/07/2018
Data di fine 20/10/2018
Descrizione
Il capolavoro ideato e realizzato per il Festival del Paesaggio 2018 di Capri, farà parte della collezione permanente del nuovo Museo dell’isola.


Una parete di maioliche invasa da 25.590 minuscole pennellate a forma di puntini, in una sorta di nebulosa colorata dalle infinite valenze semantiche e simboliche dell’isola azzurra. L’opera d’arte, ideata dall’architetto Alessandro Mendini e realizzata dalla Ceramica di Vietri Francesco De Maio di Nocera Superiore rivisita in stile mendiniano il pavimento della Chiesa di San Michele di Anacapri e sarà esposta nel nuovo Museo Casa Rossa di Anacapri.

Il pannello, dalle dimensioni 280x240cm con maioliche 20x20cm della Ceramica Francesco De Maio decorate a mano ed ispirate al puntinismo, ovviamente coloratissimo, “alla Mendini”, impreziosirà la terza edizione del Festival del Paesaggio di Capri curata da Arianna Rosica e Gianluca Riccio in agenda dal 27 luglio al 20 ottobre.

Attrazione della kermesse che, attraverso le mostre Renato Mambor / Anacapri 2018 e Postcards, proporrà nuove riflessioni sul tema del paesaggio osservato e analizzato da inediti punti di vista, sarà proprio il progetto speciale “Pointillisme” di Alessandro Mendini appositamente realizzato per il Museo della Casa Rossa di Anacapri.

E così, nel vernissage previsto per venerdì 27 luglio alle ore 19, la poetica del grande artista di origine milanese regalerà un’ulteriore apertura ai linguaggi del contemporaneo nel solco della tradizione valorizzando, al tempo stesso, gli spazi e le architetture preesistenti sul territorio.

Una perfetta occasione d’incontro tra l’eccellenza e l’antica tradizione della ceramica vietrese di cui la Francesco De Maio è emblema mondiale e la creatività made in Italy di Alessandro Mendini, tra i più apprezzati designer contemporanei.
Altri eventi dell'inserzionista
Design, Moda e Ceramica.
13/04/2016 - 13/04/2016
Milano (MI) - Lombardia
Inserito da Lara Adinolfi
L’appuntamento è per il 13 aprile alle 18.00 al Fuorisalone di Milano, nello Showroom E. Marinella di Via Manzoni, 23 della città Meneghina, dove sarà presentato, in anteprima, il pavimento della Ceramica Francesco De Maio, erede di antiche lavorazioni vietresi dal 1494, che riproduce il disegno della celebre cravatta in seta puntaspilli blu e azzurro di E. Marinella, capolavoro di alta sartorialità dal 1914. A rendere ancora più preziosa questa meravigliosa cornice ci sarà “Mirò”, la poltrona ricoperta in tessuto della maison Marinella disegnata dal designer napoletano Maurizio Martiniello che rappresenta un fiore con una morbida corolla dischiusa, da cui pendono lunghi e avvolgenti petali.
Il pavimento si vestirà quindi con i colori blu e azzurro ed il decoro, emblema d’eleganza,
sintetizza tutti i valori di un HandMade in Italy d’eccellenza Napoletana.
La Ceramica Francesco De Maio al Cersaie con i decori di Gio Ponti
26/09/2016 - 30/09/2016
Bologna (BO) - Emilia-Romagna
Inserito da Lara Adinolfi
Scenari internazionali per La Ceramica Francesco De Maio che presenterà al Cersaie 2016 il sigillo ufficiale di Gio Ponti.
“Nel presente ci rappresentiamo il passato e intuiamo il futuro”. (Gio Ponti)
Il sigillo ufficiale di Gio Ponti per la Ceramica Francesco De Maio. La prestigiosissima firma dell’architetto, designer e saggista italiano, tra i maggiori del XX secolo sarà sulle piastrelle di questa azienda italiana, oggi eccellenza mondiale. La Ceramica Francesco De Maio sarà infatti esclusivista per 5 continenti (Europa, America, Africa, Oceania e Antartide) dei decori di Gio Ponti.
La Ceramica Francesco De Maio ha ottenuto la licenza originale per la riproduzione dei 30 decori bianco e blu che Gio Ponti realizzò tra il 1960 e il 1962 per l’Hotel Parco dei Principi di Sorrento, il primo hotel design al mondo. Ed oggi, dopo oltre 50 anni da quel giorno, la ceramica campana Francesco De Maio sarà esclusivista delle creazioni di Gio Ponti realizzando le piastrelle con i medesimi smalti, supporti e colori per i 30 decori nel segno della continuità della tradizione ceramica tra passato, presente e futuro.
L’autorizzazione alla riproposizione dei decori del designer più importante al mondo è stata concessa alla Ceramica Francesco De Maio, tenutaria del Know-how della ex Ceramica D’Agostino, oggi Antiche Fornaci D’Agostino, azienda rilevata dalla Ceramica Francesco De Maio nel 1990, che ha assicurato la fedele riproduzione dei decori di Gio Ponti.
Il grandissimo architetto e designer Gio Ponti, fautore dell’industrial design e grande estimatore dell’artigianato, tra la fine degli anni ’50 e gli inizi degli anni ’70, amava venire a Salerno alla ex Ceramica D’Agostino. Qui studiò il rinnovamento del linguaggio della ceramica e, enfatizzando il contesto territoriale attraverso colori e tratti geometrici e naturalistici, ideò le celebri maioliche “Blu Ponti”, che oggi la Ceramica Francesco De Maio ripropone per unire artigianalità, territorialità e design in un fare tutto italiano.
La presentazione ufficiale “Blu Ponti" lunedì 26 settembre al Salone internazionale della ceramica per l'edilizia e l'arredobagno di Bologna in uno stand dedicato al celeberrimo designer. Un panorama non solo nazionale ma anche e soprattutto internazionale per la Ceramica Francesco De Maio di Nocera Superiore che sarà al Cersaie fino al 30 settembre.
Eventi che potrebbero interessarti
INSPIRATIONS by ANNEKE @ Borromini Art Caffè
30/01/2014 - 29/06/2014
Lugano
Permanent solo exhibition at Borromini Art Caffè in Bissone near Lugano. Contemporary art on canvas and wood. Free entrance. Open from Tuesday to Sunday.
Corrado Luglio, Stimoli per creare
04/03/2017 - 02/04/2017
Lugano
Inserito da CSArt Serri
Il Salotto Culturale Aggazzotti di Modena (Via Martiri della Libertà, 38) ospita, dal 4 marzo al 2 aprile 2017, la mostra personale di Corrado Luglio, artista originario di Mantova ma residente a Carpi (MO), la cui ricerca pittorica si concentra sulla figura umana, perno dell’opera e custode inconsapevole del senso della vita.
L’esposizione sarà inaugurata sabato 4 marzo alle ore 17.30, con la partecipazione del Maestro Alessandro Di Marco che eseguirà alcuni dei più famosi brani di musica classica per pianoforte solo.
In mostra, una selezione di opere realizzate dal 2011 al 2016. Il percorso espositivo si snoderà attraverso le stanze del Salotto Culturale Aggazzotti con approfondimenti dedicati ai diversi ambiti di ricerca portati avanti dall’artista: dalle copie d’autore, tratte dai capolavori di Botticelli, Caravaggio, Michelangelo e Bouguereau, alla ritrattistica, dai pastelli su cartoncino ai lavori della serie “Stimoli per creare” (2012-13), che dà il titolo alla personale. Dipinti ad olio ed acrilico su tela che nascono dai reciproci rapporti tra spazio, tempo, movimento ed arte, avvalendosi anche di riprese ironiche, citazioni colte ed immaginario mediale.
«È difficile non appassionarsi all’arte – spiega Corrado Luglio – in un paese come l’Italia in cui ogni luogo ne è pervaso. Dopo esserne stato fruitore, ho deciso di approfondirne la storia e le tecniche, arrivando successivamente a praticare la pittura. Nel tempo, sono giunte le prime esposizioni ed il confronto con il pubblico, fondamentale per la crescita personale e professionale».
La mostra sarà aperta al pubblico di martedì, mercoledì e giovedì con orario 15.30-18.00, da venerdì a domenica in concomitanza con gli eventi (www.simonettaaggazzotti.it), oppure su appuntamento. Ingresso libero. Per informazioni: tel. 339 6559139, info@simonettaaggazzotti.it. Per approfondimenti: www.csart.it/corradoluglio.
Nato a Gonzaga (MN), Corrado Luglio vive e lavora a Carpi (MO). Dopo gli studi superiori, esercita la libera professione nell’ambito dell'industrial design. Dal 2001 tiene, inoltre, corsi di formazione professionale per conto di scuole pubbliche e private, nonché per le imprese. Nel 2006 inizia lo studio delle belle arti che lo avviano alla ricerca in ambito artistico. Predilige una pittura di matrice figurativa, concentrandosi sul corpo e sul volto in tutte le sue espressioni. Nel 2011 prende parte a due esposizioni collettive, promosse rispettivamente dall’Associazione Angolo Arte di Correggio in occasione di Festareggio (Campo Volo, Reggio Emilia, 2011) e dal Comune di Carpi presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi (Carpi, Modena, 2011). Nel 2013 partecipa alla bi-personale con Giordana Bussoli presso Il Salotto di L.A. Muratori (Vignola, Modena, 2013), alla mostra “Emozionale” con Gloria Decaroli presso il Cortile del Castello dei Pio, Sala Ex Poste (Carpi, Modena, 2013) e alla bi-personale con Luigina Turri presso Palazzo Contarelli (Correggio, Reggio Emilia, 2013). Ha approfondito un percorso di studio nell’ambito della pittura concettuale, che si è concretizzato nella serie “Stimoli per creare” (2012-2013). Nel 2015 ha partecipato a “Sapori, colori e culture” (Sabrina Falzone Galleria Spazio Museale, Milano, 2015). Esegue ritratti su commissione.