G.R Vinelli
Artista, Milano (MI) - Lombardia
Le Fascinazioni di Vinelli
Roberto Vinelli, autore milanese 1941-1998 è I\'interprete di un Nuovo Realismo in cui l\'oggetto nasce dall\'incrociarsi di giochi linguistici e di scambi logici.
Le sue opere si fondano sulla compattezza dell\'immagine per aprirsi alla libera interpretazione fantastica.
Pur contenuto per dimensioni, lo sguardo d\'insieme non fissa I\'oggetto una volta per tutte; si frange invece in una miriade di osservazioni particolari.
Come in un ritmo musicale ossessivo i pieni e i vuoti, i corpi e i loro intervalli frantumano la visione semplice, unitaria.
A rompere questo ritmo binario sopraggiunge la coscienza che pieno e vuoto vivono collegati, grazie ad un sistema vascolare che porta ossigeno, sangue e respiro alla costruzione: circola il tempo in quegli spazi.
E tutto ciò che sembrava stare per se stesso - come elementi indefiniti - è invece una forma finita, è una costruzione complessa e organica.
E\' il gioco dell\'edificazione l\'anima intera dell\'oggetto, un gioco rincorrente che si avvale del linguaggio dell\'arte e della materia.
Ciò che appare non e ciò che è.
Pare di indovinare una logica modulare; ma ad una più attenta analisi si dilegua. L\'edificio si è innalzato perché come calamita ha attratto quanto in sé non ha valore e neppure un nome.
Pare di indovinare una pesantezza che si converte nel suo contrario al solo sollevarlo.
Non di peso materiale ma di compattezza che è primariamente d\'immagine.
E certamente è la lingua dei colori a far dono all\'oggetto di un respiro trattenuto, tale che lo spazio pare fittamente abitato da una immagine che sorge nella
coscienza delle cose e forse si tinge di misteri sognati più che realmente additabili.
Comunque non descrivibili.
La ricerca non ha prodotto alcun risultato.



La ricerca non ha prodotto alcun risultato.